Campo estivo per famiglie con il Mir all'Alpe Scoggione

Vivi come Giochi dal 22 al 29 luglio

La settimana al rifugio sarà un tempo per stare insieme nel «fare». Per occuparci della natura e del rifugio che ci ospitano, per esplorare i segni e le cicatrici lasciati nella montagna dalla Prima guerra mondiale, per scoprire attraverso il gioco modi più gentili per stare insieme, modi più divertenti e partecipati di condivisione. Attraverso il gioco e con una attività di inclusione sarà possibile valorizzare le capacità di ogni partecipante, stimolare le competenze più fragili, rivivere un senso di autoefficacia nel fare, nel condividere, nell’immaginare, nel giocare, nello stare insieme. L’asse attorno al quale ruoterà il campo è il gioco in scatola, utilizzato dal Game Trainer come strumento per potenziare le funzioni cognitive, per stimolare la motricità fine legata alla meccanica del gioco e la relazione – elemento intrinseco nel gioco stesso. Proveremo a cimentarci anche nella realizzazione di un gioco tutto nostro. Questa sarà una bellissima impronta ed eredità che lasceremo al rifugio per diffondere i principi fondanti del MIR-MN e che potrà intrattenere i giovani visitatori del futuro. L’Alpe Scoggione si trova a 1.575 mt di altezza, è un ex alpeggio sul Monte Legnone. Gode di un panorama eccezionale sull’alto lago di Como e gli imbocchi della Val Chiavenna e Valtellina. È raggiungibile solo a piedi in circa 2 ore di cammino (900 metri di dislivello), lungo un sentiero prevalentemente all’ombra di castagni, faggi, larici e abeti. Il sentiero non presenta particolari difficoltà e offre due punti di sosta con fontana. Saremo ospiti nel rifugio del CAI di Colico: una bellissima costruzione in pietra e legno, pulito, comodo e attrezzato, con camerate a più letti a castello (al piano superiore). Avremo a disposizione l’intera struttura dotata di alcuni comfort (doccia con acqua riscaldata con caldaia a legna e bagni al piano giorno e notte), un’ampia sala da pranzo con camino e una grande cucina semiprofessionale con stufa a legna per fare la polenta e cuocere il pane. Oltre alle attività ludiche ci occuperemo di piccoli lavori di manutenzione e pulizia all’interno e all’esterno del rifugio in cambio dell’ospitalità. Attorno al rifugio pascolano cavalli e mucche highlander, si possono vedere le marmotte nelle prime ore del mattino e stambecchi all’imbrunire. A pochi minuti di passeggiata c’è un grande prato con un piccolissimo lago, le trincee della Prima guerra mondiale e, a mezz’ora di camminata, un alpeggio con le capre e la produzione di formaggi.

Periodo: dom 22 - dom 29 luglio 2018

Luogo: Alpe Scoggione (SO), rifugio CAI

Partecipanti: 22

Coordinamento: Raffaele Iacono   349.4270833     

Lisa Ardenghi    393.9279337  ardenghilisa@gametrainer.it

Formatrice: Lisa Ardenghi 

Parla come Giochi

Parla come Giochi

Anche con l'inglese si può giocare

Intenzionalità e reciprocità

Intenzionalità e reciprocità

Come fare giungere un messaggio a destinazione